La copertura organica dei post su Facebook è scesa drasticamente … Perché?

La copertura organica dei post su Facebook è scesa drasticamente … Perché?

Ecco cosa possiamo fare per poter continuare a sfruttare al meglio le opportunità della nostra pagina Vigonovocom

I nuovi dati di copertura organica ti fanno quasi venire il mal di pancia, tuttavia  si tratta di una modifica alla misurazione della copertura, non di una modifica alla distribuzione nella sezione Notizie e lo stesso Facebook dichiara:
“Dal momento che forniremo report più rigorosi, alcune pagine potrebbero notare una copertura inferiore rispetto a prima.”

Facebook ha annunciato ed ora introdotto novità per quanto riguarda il numero di persone che visualizzeranno i post non sponsorizzati sulle pagine. Si tratta di una metrica nuova che permette agli analisti di capire l’efficacia del messaggio in relazione al pubblico coinvolto.

Dobbiamo fare i conti con questi nuovi dati

La copertura organica è crollata … ma non è la fine del mondo …forse è anche una nuova opportunità!

Come cambia la misurazione della copertura organica?

Prima un post veniva conteggiato in copertura organica quando veniva mostrato agli utenti indipendentemente dal fatto che venisse visualizzato o meno sul display.

Nella nuova metrica, la copertura organica viene ora conteggiata quando un post viene effettivamente visualizzato sul display da una persona.

Diventa quindi simile alla copertura a pagamento la quale è sempre stata conteggiata quando un post veniva visualizzato sullo schermo.

Normalmente la copertura organica di una pagina si aggira ad un 2-3% dell’intero numero di fan della pagina: quindi ogni 1000 persone che seguono la pagina solo 20 o 30 entreranno in contatto con il tuo post in modo naturale.

Facebook da ora mostrerà più post di amici e familiari, diminuendo i contenuti pubblicitari, di editori o brand.

Come fare quindi per aumentare la portata organica della nostra pagina?

10 buoni consigli:

  1. invitare ai like della pagina solo persone che davvero possano essere interessate ai contenuti proposti

  2. offrire contenuti di qualità.

  3. Diminuire le pubblicazioni di brand.

  4. Preferire meno post ma in formato intelligente piuttosto che tanti ma potenzialmente poco utili.

  5. Cercare di raccontare e coinvolgere con stile.

  6. Evitare termini nei post come: condividi, vota, commenta, etc… questi saranno penalizzati in pagina.

  7. Analizza i risultati dei tuoi post: se un formato non funziona è inutile ripeterlo.
    Insisti invece con le tipologie di post vincenti.

  8. Proponi contenuti e storie interessanti.

  9. Solo i buoni risultati giustificano i post abituali

  10. Provare, provare, provare …

Buon lavoro a tutte le attività di Vigonovo.Com

Paolo Bazzato

https://business.facebook.com/vigonovocom/

maggio 8, 2018/ da / in

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *